Arrivano, come promesso, nuovi aggiornamenti sulla situazione di SoundCloud.
Stavolta a fare notizia sono i dati resi pubblici dall’azienda di Berlino circa il bilancio del 2013. Si tratta di dati tutt’altro che incoraggianti dato che si parla di una perdita di circa 15 milioni di dollari!
Si tratta di una perdita disastrosa se pensiamo che l’anno precedente (2012) i ricavi avevano sfiorato i 10 milioni di dollari, registrando un aumento del 4% rispetto all’anno prima che lasciava immaginare un continuo crescendo del fatturato negli anni. Tuttavia, peraltro, nemmeno quei ricavi erano stati sufficienti a coprire i costi operativi della società, che, ovviamente, sono in continua crescita (si parla di quasi 29 milioni dollari!).

Chiamati in causa, i vertici di SoundCloud hanno spiegato le spese esorbitanti così:

“Siamo in una fase di continua crescita per SoundCloud, in quanto piattaforma leader nel mercato per l’ascolto, la creazione e la condivisione di audio. Questo ha richiesto investimenti in tecnologia, organico e marketing. La nostra piattaforma è cresciuta più velocemente di quanto non abbiano fatto i nostri ricavi.”

Tuttavia, vi abbiamo riportato (qualora non lo aveste sperimentato voi stessi) che l’app ha avuto un anno piuttosto difficile, a causa della continua manutenzione e di modifiche spesso poco gradite: basti pensare, oltre agli annunci pubblicitari, anche (e soprattutto) alle ultime operazioni in termini di “tutela del copyright” che ha fatto rivoltare gli artisti emergenti contro SondCloud”.

Il futuro di SoundCloud, dunque, si fa sempre più incerto e la sensazione è che più tempo passi più le cose vadano peggiorando. Da parte nostra non possiamo far altro che attendere nuovi sviluppi e, come sempre, riportarveli.
Continuate a seguirci!

Post correlati