Qualche settimana fa abbiamo avuto la possibilità di incontrare Ninni Angemi, un talento siciliano classe ’96 che era venuto a Milano per finire una collaborazione con Mike Candys e Giorgio Prezioso. Siamo rimasti veramente colpiti dall’entusiasmo e dalla passione di questo ragazzo per la musica e soprattutto dalla sua disponibilità nei confronti di altri artisti emergenti italiani (i ragazzi di Youbeat) ai quali ha dato consigli e feedback pur avendo solo mezza giornata di pausa dallo studio.

Vi riportiamo qui sotto la nostra intervista:

 

Come ti sei avvicinato al mondo della musica? Quando e come hai iniziato a produrre?

In verità  credo di essere sempre stato all’interno del mondo della musica, fin da piccolino amavo cantare ed esibirmi (come cantante) ovunque ci fosse l’opportunità  di avere un microfono in mano. All’età  di 11 anni entrai a contatto con la musica dance,che mi appassionò fin da subito e che mi spinse a sognare di voler diventare un dj. Da adolescente fui bersagliato dai bulli della mia città e ciò influì tantissimo nel mio modo di concepire la musica. Iniziare a produrre, iniziare a comporre suonando il pianoforte era diventato un modo per esternare dapprima i miei sentimenti e il disagio che provavo,e poi diventò la mia forza e la mia unica passione che ho coltivato giorno dopo giorno!

Qual è stata la svolta che ti ha fatto capire di voler intraprendere questa carriera seriamente?

Beh, all’età di 14 anni entrai a far parte nel mondo dei producers realizzando svariati bootleg di discreto successo,iniziai anche a suonare nei locali della mia città  e la gente cominciava a conoscermi molto a livello locale,anche se da sempre sminuito dagli organizzatori e dalla realtà  musicale. Abbandonai per due anni circa per dedicarmi alla mia carriera da cantautore. Ripresi a produrre nel 2013,realizzando svariati bootleg e remix ufficiali abbracciando un nuovo genere,la Melbourne Bounce. Credo di aver capito di voler fare “questo” come mestiere solo recentemente,nel momento in cui partecipai al contest di “Invincible” di Borgeous, vincendolo. Vedere centinaia di migliaia di persone che mi appoggiavano e volevano davvero che io li rappresentassi come il loro “orgoglio italiano” mi ha dato la forza per portarmi avanti fino ai livelli professionali.

Quali sono le tue principali fonti di ispirazione?

Io parto dal presupposto che la mia principale fonte di ispirazione sia me stesso. Io prendo ciò che ho fatto in passato,lo miglioro,aggiungo qualcosa che possa suonare “fresco e nuovo” ed evolvo il mio stesso stile. Ovviamente i miei modelli da cui prendo spunto in questi ultimi tempi sono Deorro, Hardwell, I bouncers (Will Sparks, Joel Fletcher ecc..) e senza dubbio i VINAI!

Come hai conosciuto Prezioso e come mai avete iniziato a lavorare insieme?

Iniziammo a lavorare insieme intorno a Giugno 2014, tutto iniziò quando mandai alla sua promo mail il mio remix di Invincible,lui mi contattò facendomi i complimenti e in seguito nacque un rapporto di lavoro e amicizia che ha portato alla creazione di Brakeless e di tutti i successivi brani come Angemi & Prezioso!

Di cosa ha bisogno un artista emergente per fare il salto di qualità  da qualità amatoriale a qualcosa di professionale?

Posso parlare per esperienza personale,innanzitutto tanta pazienza e passione, bisogna sperimentare il giusto sound,come già  detto prima il giusto mix tra “roba già sentita” e “sound fresco” giusto per colpire la maggior parte del pubblico. Importantissimo il mastering, a livello promozionale ovviamente avere l’appoggio di una grande etichetta come la Revealed Recordings ha fatto TANTISSIMO, una grande sfida è stata quella di continuare a lavorare in maniera professionale dopo Brakeless,un consiglio che do agli emergenti è di fare del proprio meglio nel mix,avere un buon prodotto e mandare il master finito alla label (sfatiamo la leggenda che le top label ti fanno il mastering), il resto tutta fortuna e provvidenza divina!

Per ora le tue produzioni sono state tutte più o meno dello stesso genere, c’è da aspettarsi qualche cambiamento prossimamente?

Certo! Noi nasciamo come duo Melbourne Bounce,anche se uno dei nostri obbiettivi è creare un nuovo genere che rappresenti l’italia come è stato l’italodance negli anni 2000, la Italian Bounce! Stiamo sperimentando il giusto mix di suoni per i prossimi mesi, già  da “Sextape” con Mike Candys sentirete un cambiamento di sound radicale, una Bounce sperimentale con influenze Complextro. In passato ho prodotto di tutto, dall’hip hop, alla dubstep, alla progressive, alla latin, al pop rock. Credo che come duo ci sposteremo sempre all’interno del panorama electro,non abbiamo ancora intenzione di muoverci verso la “deep house o future house” come stanno facendo molti nostri colleghi.

Qual è il tuo sogno nel cassetto?

Il mio sogno nel cassetto è quello di suonare nei più grandi festival del mondo e continuare a far divertire con la mia musica,non c’è niente di meglio.

Chi è il tuo artista preferito fra quelli che non fanno parte della scena EDM?

Ascolto DI TUTTO anche se preferisco Tiziano Ferro a livello nazionale e Taylor Swift a livello internazionale.

Cosa ti piace fare quando non ti occupi di musica?

Beh, è difficile dirlo,la mia vita è incentrata solo attorno alla musica, ma mi piace uscire con gli amici e conoscere ragazze come a qualunque altro ragazzo della mia età!

Ora, invece ti faccio un paio di domande a risposta secca:

Club o Festival? “Festival”

Miglior traccia prodotta da te? “Sextape con Mike Candys e Prezioso”

Pezzo preferito? “Reload di Sebastian Ingrosso e Tommy Trash,sono un grande amante della Vocal Progressive

L’artista che più stimi? “Direi Deorro, per la sua grande ecletticità  nel produrre, tra l’altro sono stato in contatto con lui in questi giorni, una grande persona.”

Cdj o controller? “CDJ”

Digitale o analogico? “Digitale,mi piace essere creativo in console”

Pezzo non Edm che ami più di tutti? “Una canzone che scrissi al pianoforte quando avevo 14 anni, si chiama “L’ultima stella” “

 

Ecco qui la sua ultima produzione: “Dragon” col suo socio Giorgio Prezioso in uscita il 24 di questo mese

Per rimanere aggiornati con le ultime hit di Ninni seguitelo sui social!

 

 

Post correlati