Eccoci qua pubblico di EDMnews.it: oggi in esclusiva solo per voi l’intervista a uno dei produttori emergenti a mio avviso fra i più talentuosi in Italia. Ha prodotto un remix ufficiale per il tanto acclamato Dillon Francis, risultato molto notevole per un Italiano classe ’93. Con il suo primo singolo Paranoid, uscito sotto la Sublabel di Armada Music, Trice Recording, ha toccato la posizione 18, risultati notevoli senza considerare il supporto dai titani del mondo House. Lo abbiamo anche visto abbracciarsi con Hardwell a Miami, un sogno per qualsiasi giovane produttore. Insomma abbiamo davanti un vero e proprio talento pronto a spiccare il volo. Il 26 Maggio è uscito il suo secondo original chiamato Space Funk.

1620424_606318396105613_269082795_nSpiegaci in breve la tua storia, le tue origini facendoci una breve biografia di te e spiegandoci i tuoi primi approci con la musica e cosa ti ha spinto ad iniziare P.s: Il nome Plissken lo hai preso dall’ononimo film Escape From New York?

Per quanto riguarda i miei primi approcci con la musica, dovrei partire dalla mia infanzia, mio padre è un autore di musica pop in Italia, perciò fin da bambino ho sempre avuto uno stretto contatto essa. Sono cresciuto ascoltando molti generi musicali differenti, pop, funky, fusion, jazz, hard rock. Ho perciò sempre avuto un grande interesse verso l’ambiente musicale, ma ciò che mi ha spinto verso la produzione di musica elettronica penso sia stato l’esplodere di questo genere intorno al 2010/2011. Come hai giustamente anticipato, il nome Plissken che ho scelto per il mio progetto  un riferimento al protagonista di Escape From New York, uno dei miei film preferiti.

Quando hai conosciuto la musica elettronica? Come sono stati i primi passi nel campo della produzione? Hai imparato tutto da solo con l’aiuto del web o hai avuto qualcuno che ti aiutasse?

La musica elettronica l’ho conosciuta intorno al 2008 sentendola nelle discoteche, ma come dicevo, non me ne sono mai interessato particolarmente fino al 2010 circa in cui ho cominciato ad ascoltare quella che allora definivamo Electro House (Mord Fustang, Feed Me, Zedd sono stati i miei primi riferimenti). Inevitabilmente poco dopo ho cominciato a “produrre” le mie prime tracce. Per quanto riguarda le nozioni di teoria musicale mio padre mi ha insegnato davvero tanto; la produzione invece  un aspetto che ho curato io, in gran parte come autodidatta ma anche con l’aiuto del web che al giorno d’oggi pu˜ essere davvero utilissimo per gli aspiranti produttori. Negli ultimi due anni mi sono specializzato sempre di pi e finalmente all’inizio del 2014 sono arrivate le prime release!

Le tue influenze principali? Molti dicono che sei un miscuglio tra Madeon, i nostrani Merk&Kremont, Dannic e molti altri..ti definiresti cosi? Dicci la tua! Quali artisti ti hanno supportato fino adesso?

A livello di produzione sono influenzato da molti artisti, amo ascoltare qualsiasi genere, dalla Indie alla Dubstep, e cerco di fondere tutte le idee che mi vengono in mente in un mio stile personale. Mi piace inserire nelle mie produzioni strumenti che quasi nessuno utilizza nella musica elettronica, usare progressioni di accordi interessanti e non scontate, e quello che cerco sempre di trasmettere con le mie canzoni oltre all’energia  l’emotività. Purtroppo molto spesso chi ascolta la musica elettronica si limita a giudicare un brano da quello che oggi chiamiamo “drop” e dai sound utilizzati; quello che invece io cerco di fare in ogni mia canzone  mescolare energia ed emotività per evitare di rendere le mie tracce banali, e per permettere alla gente di ballarle nelle discoteche ma allo stesso tempo cercando di trasmettere loro qualcosa. Per adesso ho avuto buoni supporti da grandi artisti come Nicky Romero, Afrojack o Fedde Le Grand, ne sono molto fiero e spero con il tempo di catturare l’attenzione di altri big.

Ci puoi svelare qualcosa sui tuoi prossimi lavori? magari anche future collaborazioni. Sei soddisfatto del lavoro che hai fatto fino adesso o ti vuoi perfezionare ulteriormente ? Cercando la tua vera identità musicale.

Ultimamente sono molto impegnato con l’università, ma sto cercando di portare a termine alcuni progetti che ho cominciato in questi mesi. In genere pretendo molto da me stesso e non mi accontento mai finché non considero la traccia perfetta anche se questo spesso richiede mesi di lavoro. Conto di finire un paio di tracce nelle prossime settimane delle quali per ora sono molto soddisfatto. Ovviamente l’obiettivo di perfezionarmi rimane sempre il pi importante, ho ancora tanto da imparare su ogni fronte. Per quanto riguarda future collaborazioni, nulla  ancora certo ma a breve inizierò a lavorare a qualcosa di nuovo insieme ad un ragazzo molto talentuoso, e potrebbe uscire qualcosa di davvero interessante.

Cosa ne pensi (se vogliamo chiamarla così in termini più generali) della ‘Scena EDM Italiana’? dei suoi artisti che la formano e del futuro di questa, secondo te esiste una possibilità di progresso in Italia? Se si o no spiegaci i tuoi perché. Ultima cosa. Che consigli potresti dare ai giovani produttori?

La scena italiana a mio parere si è molto rafforzata nell’ultimo anno. Da quando sono entrato in questo mondo ho conosciuto diversi ragazzi con molto potenziale e penso che nei prossimi anni potremmo dare del filo da torcere anche agli olandesi o svedesi. Quello che purtroppo molti giovani perdono di vista  che alla base di tutto, indipendentemente dal genere che facciamo, rimane la musica. Penso perciò che per chi aspira a diventare un produttore sia fondamentale prima di tutto conoscere la musica, avere una buona esperienza non solo di produzione musicale ma della teoria che ne sta alla base. Purtroppo non basta un bel sound per scrivere una grande canzone, ed  questo il motivo per cui ogni giorno io cerco di migliorare le mie conoscenze su ogni fronte. Il migliore consiglio che io possa dare ai giovani produttori  di cercare di essere innovativi, mescolando tutte le proprie influenze, ma creando un proprio profilo personale. Grazie mille per l’intervista, ciao a tutti!

Soundcloud: https://soundcloud.com/plissken_music
Facebook: https://www.facebook.com/djplissken
Twitter: https://twitter.com/plisskenMusic
Instagram: http://instagram.com/plisskenofficial

Ti ringrazio molto per la tua disponibilità insieme a tutto lo staff di EDMnews.it

Ti auguriamo il meglio per la tua carriera, buon proseguimento Gio!

Post correlati