L’artista britannico multi-platino è riuscito ancora una volta a mantenere alto il suo nome nelle classifiche. Sulla scia dell’hit estiva “Summer” dal successo planetario, Calvin Harris ha rilasciato un nuovo singolo, “Blame”, che, anche grazie al vocal straordinario di John Newman, sta scalando le classifiche, permettendo al produttore di diventare l’artista inglese più riprodotto nella storia di Spotify. Quest’impresa è stata raggiunta dopo soli tre giorni dalla release del singolo, che ha guadagnato la prima posizione nella Spotify’s Global Chart nel giro di pochissimo tempo. Sembra proprio che Harris non sia proprio capace di rilasciare una traccia brutta, dato che perché un suo singolo diventi una hit mondiale è solo questione di ore. “Cuba”, “Summer” e adesso “Blame” hanno permesso a Calvin Harris di  frantumare ogni record e diventare una delle stelle più apprezzate dell’intero panorama musicale mondiale, dunque sarebbe una sorpresa, secondo noi, se quest’anno non riuscisse a migliorare la sua 15esima posizione dello scorso anno nella Top100.

Per chi non la avesse ancora ascoltata, ecco qui l’ultima perla del produttore britannico, un autentico uomo dei record!

Post correlati